Tutto esaurito per le Voci Bianche, La Prealpina giugno 2015

Successo al Teatro del Popolo per i ragazzi diretti da Monica Balabio.
Una maga che cerca di porre rimedio alle malefaatte di un suo collega cattivo, un ragazzo che dal 1600 viene mandato nel futuro, fino ai giorni nostri, una formula magica a cui manca un ingrediente... continua >
La Corale Arnatese in concerto per Natale, Officina Contemporanea dicembre 2014

Nel pomeriggio del 14 dicembre presso la chiesa di S. Pietro del centro di Gallarate si è tenuto un concerto natalizio tenuto dalla Corale Arnatese, impegnata in una serie di eventi dedicati al Natale, come l’ultimo che si svolgerà sabato 20 presso la chiesa di S. Vito a Somma Lombardo. L’esibizione si è svolta in collaborazione con l’associazione dei commercianti di Gallarate in continua >
Tre Cori e un'orchestra, per due grandi concerti, Varese News 29 ottobre 2014

L'8 novembre è in programma all'Aloisianum un omaggio al compositore Gabriel Faurè, che sarà anticipato dalla prova generale alla parrocchiale di San Nazaro e Celso ad Arnate.
Venerdì 31 Ottobre alle ore 21 presso la Chiesa dei Santi Nazaro e Celso Piazza Zaro, Arnate di Gallarate si terrà la prova generale aperta al pubblico del Concerto previsto per l’8 Novembre 2014 all’Aloisianum, dedicato a Gabriel Faurè.
Gabriel Fauré fu uno dei più importanti ed apprezzati compositori francesi del primo novecento e il Requiem in re minore op. 48 su cui è incentrato il Concerto è una delle sue opere più raffinate e riuscite, di grande profondità meditativa. Con la prova generale aperta al pubblico si intende offrire ad un numero maggiore di persone l’ascolto continua >
Gli ottantacinque anni della Corale Arnatese Concerto delle voci bianche, Varese News 03 ottobre 2013

Ore 18.30 – Teatro del Popolo - Gli ottantacinque anni della Corale Arnatese Concerto delle voci bianche
  La Corale Arnatese compie in questo periodo i suoi 85 anni di vita e di costante, lusinghiera attività. È perciò, insieme con la Società Bandistica de "La Concordia", la più antica istituzione – associazione della città di Gallarate. Il Coro Lirico è la sua compagine storica fondato nel 1928 ha sempre svolto un’intensa attività concertistica ed è oggi molto conosciuto e ricercato.
Dal 1993 la corale Arnatese si è arricchita di ben altri due formazioni, il Coro "Musica et Ludus" ed il Coro "Voci Bianche", con progetti e corsi loro strettamente dedicati.
Nella felice occasione dell’apertura della manifestazione Duemila Libri di Gallarate, la Corale Arnatese mette in scena al Teatro del Popolo i ragazzi delle Voci Bianche con un allegro programma tutto profano, che spazia dal classico "Duetto Buffo dei Gatti" di Rossini alla musica popolare più nota di "Come porti i capelli bella bionda".
  Ore 22.00 – Teatro Condominio - Concerto della Corale Arnatese Il lato oscuro di Verdi Musiche di Verdi, Wagner e Bizet. continua >
Al Sacro Monte le voci della Corale Arnatese, La Prealpina del 28 settembre 2013

VARESE - Concerto pomeridiano al Sacro Monte: oggi alle 18.00 il Coro Lirico della Corale Arnatese di Gallarate apre la propria stagione invernale, nell'ambito delle celebrazioni del bicentenario verdiano.
Il programma spazierà da una messa quasi inedita del giovane Verdi nella prima parte a un gruppo di brani della maturità tratti dalle opere più famose. «Il tutto nella cornice antica e preziosa della chiesa di Santa Maria del Monte, con l'introduzione di una breve lezione di presentazione volta a sottolineare l'evoluzione straordinaria del linguaggio musicale verdiano», spiegano gli organizzatori.
Fra i solisti del coro, il soprano Elisa Maffi, i tenori Aldo Foglia e Gianfranco Fratipietro, il basso Nicola di Falco, il maestro Andrea Collauto suonerà il prestigioso organo del santuario, mentre la direzione è affidata al maestro Giampalo Vessella.
A Uto Ughi il premio alla carriera culturale..., La Prealpina del 16 gennaio 2007

Un vecchio saggio diceva che la passione tinge dei propri colori tutto ciò che tocca. Deve essere senz'altro vero, a giudicare dai 62 anni di attività che la Società Culturale Amilcare Ponchielli si è lasciati alle spalle, tutti spesi per diffondere la musica classica come messaggio universale e strumento di socializzazione.
In tanti anni, attraverso vari passaggi generazionali, l'associazione ora diretta da Giampaolo Grampa, ha aiutato, all'inizio della carriera, cantanti e musicisti poi arrivati a posti di grande prestigio tra i professionisti della musica.
È probabilmente per questo che la Ponchielli gode di così grande considerazione negli ambienti musicali e da parte di grandi artisti. Tanto per fare qualche nome: i tenori Corelli, Bergonzi, Bartolini e Sacco il soprano Orlandi Malaspina, la pianista Giliola Senesi, allieva del geniale Arturo Benedetti Michelangeli. Ma l'elenco è molto lungo ed è per tale continuo ed incessante seminare che il premio alla carriera "Ponchielli d'Oro", difficile e impegnativo da relalizzare, ha avuto invece esiti così felici, (anche per via dell'alto livello dei premiati) da divenrìtare quasi una tradizione. L'elenco prestigioso; tra gli altri: il maestro Marcello Abbado, i soprano Magda Oliviero, Frittoli e Patané, il mezzosoprano Cossotto, il basso Giaiotti, la Ponchielli ha avuto pure l'indubbio merito di comprendere, già agli inizi, le geniali doti artistiche del concittadino violinista Uto Ughi.
Ed è proprio a Uto Ughi che quest'anno verrà consegnato il prezioso riconoscimento. Un riconoscimento sincero, voluto non solo dai responsabili ma da tutti i soci della Ponchielli, a loro volta interpreti dei numerosi dei numerosi appassionati di musica del territorio. Parlare di Uto Ughi sembra finanche superfluo: le sue doti di violinista, la sua sensibilità d'artista, il talento indiscutibile, emerso in giovanissima età (si è esibito per la prima volta a sette anni), ne fanno da molti anni uno dei concertisti più apprezzati a livello internazionale.
Ughi, impegnato la sera prima in un concerto a Milano, dovrebbe anche offrire una breve esibizione, non si conosce ancora con quale violino. Intanto la Ponchielli è impegnata a organizzare in occasione del 62° anno di fondazione, il concerto di gala che si terrà alla Fondazione Bandera venerdì 19 gennaio, alle 2. Il repertorio della serata, suddiviso in due tempi, prevede l'esecuzione di celebri arie tratte ada opere di Verdi, Rossini, Puccini,Donizetti, Schubert. Interverranno la Corale Arnatese diretta dal maestro Giampaolo Vessella, i soprano Anna Maria Caruso e Cristina Falamischia, il tenore Aldo Foglia, i bassi Nicola di Falco e Fernando Braga, i pianisti Walter Sigfrido Sansonetti e Paolo Marconi.
Stasera la Camerata dei Laghi di scena nella chiesa di S. Francesco, La Provincia 23 dicembre 2006

GALLARATE. Questa sera [ore 21] la Camerata dei Laghi augura a suo modo il «Buon Natale». Nella Chiesa di S. Francesco sarà possibile ascoltare un emozionante concerto vocale-strumentale in collaborazione con i Cori delle Voci Bianche, Musica et Ludus e Corale Arnatese, in un appuntamento ancor più significativo perché prodotto da 120 esecutori tutti della città.
L'ingresso è libero, ma sarà possibile acquistare gli abbonamenti per la stagione 2007 che comincerà con il concerto del 20 gennaio.
Concerto di Natale a Campione D'Italia, La Prealpina 17 dicembre 2005

CAMPIONE D'ITALIA: Appuntamento con la grande musica per il concerto di Natale, sabato 17 dicembre ore 21.00 presso la Chiesa Parrocchiale di San Zenone l'Azienda turistica e il Comune, in collaborazione con la Parrocchia dell'enclave, hanno il piacere d'invitarvi a "Oratori di Natale", concerto che ha per programma le splendide musiche de "Il Natale degli innocenti", oratorio per voce di bambini, soli e orchestra, scritto dal grande Nino Rota; il conosciutissimo "Adagio" di Tomaso Albinoni per organo e archi e l’"Oratorio de Noël op. 12" del fantasioso compositore Caimille Saint-Saëns, per soli, coro, arpa, organo e archi.
Gli interpreti principali di queste partiture intense ed immortali, per quanto riguarda i solisti, sono la Soprano Lorena Campari, la mezzosoprano Laila Santangelo, la Contralto Sonia Turchetta, il Tenore Luca di Gioia e il Basso Davide Rocca, sotto l'abile supervisione del Maestro Concertatore Sandro Pignataro e dei Direttori Luca Orioli e Monica Balabio. Gli Ensemble che daranno vita alla serata, sono l'Orchestra Camerata dei Laghi, che rac­chiude venti musicisti legati per origine o domicilio alla regione insubrica e attiva a partire dal 1993; la Co­rale Arnatese il Coro Musica et Ludus e, infine, il Coro Voci Bianche della Corale Arnatese, che vanta ben trenta bambini nel suo organico stabile e che, dal 1991 partecipa con grande successo a concorsi corali nazionali aggiudicandosi, di volta in volta, in volta, prestigiosi riconoscimenti.
Le Benedettine sono in festa, concerto della Corale Arnatese, La Prealpina del 16 aprile 2005

(e.b.) - L'ultimo atto dei festeggiamenti delle Madri benedettine del Santissimo sacramento, pe il 40esimo di apertura del monastero di via Tenconi e per il 70esimo di professione monastica di Madre Teresina Vismara, era stato fissato per il 2 aprile, con un concerto dei tre cori della Corale Arnatese, appuntamento rinviato per la morte del Papa. Concerto che viene riproposto oggi (ore 21) sempre nell'edificio religioso di piazza Risorgimento.
Pur impegnata nelle prove , che vedranno il sodalizio arnatese di scena nelle giornate del 20, 21 e 22 maggio a Malcesine del Garda, nell'importante concorso nazionale "Il Garda in coro", il cast presieduto da Gianfranco Fratipietro ha voluto, con intensa partecipazione, onorare l'omaggio alle Benedettine ed al Pontefice.
Immutato il programma delle esecuzioni. Saranno presenti tutte e tre le formazioni: il coro Lirico diretto da Luca Orioli, al pianoforte Sigfrido Sansonetti; il coro Musica et Ludus, al pianoforte Luca Orioli e il coro Voci Bianche diretto da Monica Balabio, al pianoforte Elena Fratipietro.
Corale Arnatese in grande spolvero grazie alla sezione Musica et Ludus, La Prealpina 12 aprile 2003

GALLARATE - (e.b.) Il settantacinquesimo di fondazione della Corale Arnatese sta facendo registrare un degno corollario di trionfi da parte delle varie sezioni. Una settimana fa il successo del coro Voci Bianche al concorso nazionale "Il Gardaincoro" A Malcesine, in provincia di Verona. Ora la vittoria della sezione Musica et Ludus al ventunesimo concorso nazionale "Franchino Gaffurio", svoltosi a Quartiano di Mulazzano, nel Lodigiano. Vittoria ottenuta dal team diretto dalla maestra Monica Balabio, accompagnato al pianoforte dal maestro Luca Orioli, nel settore jazz.
Il Musica et Ludus è salito sul podio più alto dopo aver interpretato, sottolineati da scroscianti applausi, i seguenti brani: Il cielo in una stanza, Take the "A" train, Night and Day, Georgia on my mind e In the mood.
Il settore jazz, ciliegina del coro Musica et Ludus della Corale Arnatese, presieduta da Gianfranco Fratipietro, costituisce un altro, importante, percorso musicale, per il sodalizio cittadino giunto alle nozze di diamante con il bel canto, nella ricerca di stimolanti momenti di crescita.
Coro Voci Bianche della Corale Arnatese Primo Classificato al Concorso Nazionale di Malcesine del Garda (VR)

Primo Classificato al 2°Concorso Nazionale Corale Voci Bianche Malcesine del Garda (VR) "Il Garda in Coro" Associazione culturale organizzatrice del 2° concorso Nazionale Corale di Voci Bianche, uno tra i più qualificati e rinomati Concorsi Nazionali corali dedicati ai Cori di Voci bianche alla quale vanno i migliori complimenti per l’eccellente organizzazione ed ospitalità.
Malcesine una ridente e pittoresca cittadina sulla sponda veronese del Lago di Garda dove, con cadenza biennale viene organizzato questo bellissimo momento di arricchimento culturale, sociale ed umano, sia per i bambini, sia per i genitori, sia per gli insegnanti.
Il 9, 10 e 11 Maggio 2003 il Coro di Voci Bianche della Corale Arnatese, diretto dalla Maestra Monica Balabio ed accompagnato al pianoforte da Alberto Airoldi, ha partecipato a questo importante concorso classificandosi al Primo posto nella categoria con repertorio Sacro.
Grande appuntamento con la musica classica, La Prealpina 5 maggio 2002 

In programma per domenica 5 maggio 2002; LA CORALE ARNATESE VIVALDI E PERGOLESI, il concerto si terrà nella Chiesa di S. Francesco; diretto dal maestro Monica Balabio, avrà l'accompagnamento dei musicisti dell'orchestra "I Cameristi di Varese". Fin dal 1928 la Corale Arnatese, riconosciuta associazione culturale nel 1993, porta avanti la propria passione per la musica che condivide poi con tutta la città.
Una grande opportunità per ascoltarla è in programma per domenica 5 maggio presso la chiesa di San Francesco a Gallarate la "Corale Arnatese" eseguirà lo "Stabat Mater" di Giovanni Battista Pergolesi e il "Gloria RV 589"di Antonio Vivaldi.
Nel corso degli anni nell'ambito della "Corale Arnatese", sono nati nuovi cori, distinti per l'età dei componenti e per il repertorio: il coro Voci Bianche, il coro Giovanile e il coro da camera "Musica et Ludus". Il coro Voci Bianche si è costituito nel 1991 ad opera di Monica Balabio e, nel 2000, si è classificato al secondo posto al concorso nazionale di Vittorio Veneto. Le "voci uscenti " da quelle bianche hanno dato vita , nel 1999, al coro Giovanile, sempre sotto la guida di Monica Balabio. Infine, il coro "Musica et Ludus" ha come propria peculiare caratteristica quella di offrire ai propri componenti la possibilità di eseguire musiche provenienti dai più diversi ambiti musicali, quali la musica sacra, quella classica, il gospel e il vocal-jazz.
Attualmente la corale è composta da 58 elementi: Michela Annoni, Maria Arcuri, Sverino Arduini, Daniele Banfi, Luigi Bernacchi, Roberto Bertoglio, Beatrice Bianchi, Beatrice Branca, Margherita Branca, Federica Caimi, Sara Cani, Marika Cortesi, Arianna Curioni, Alexia Ciappa, Lucrezia Ciffo, Valentina Dall'Igna, Stefano Dall'Osto, Valentina Dari, Mariavittoria De Cechi, Nunzia Demurtas, Alessandra De palma, Barbara De Palma, Massimiliano Fontana, Elena Fratipietro, Gianfranco Fratipietro, Sara Garavaglia, Chiara Grandino, Marzia Iosini, Nicola La Palombara, Paola Lazzarotto, Francesca Lombardi, Roberta Longo, Marco Macchi, Veruska Maffioli, Mirko Martini, Roberta Masullo, Sara Masullo, Giovanni Mazzalla, Fabio Milani, Veronica Novena, Cosimo Pansini, Simone Pariani, Elisa Pol, Laura Pozzi, Davide Quadrelli, Verdiana Quadrelli, Francesca Richichi, Francesco Rossi, Lidia Scandroglio, Roberto Scurati, Matteo Tansi, Mattia Tonetti, Francesca Torrigiani, Matteo Turri, Luana Zenti, Serena Zen, Cristina Zibetti.
Si esibiranno come solisti i soprani Cristina Falamischia, Francesca Lombardi e Maria Arcuri e i contralti Veruska Maffioli e Cristina Zibetti.
L'inizio del concerto è fissato per le ore 21.
Arnate, la Corale fa 70, in un volume si ripercorre la storia del sodalizio, La Prealpina del 18 novembre 2000

Gallarate - (e.b.) La Corale Arnatese mette la parola fine ai festeggimenti per il 70° di fondazione. Ultimo atto la presentazione del volume che ripercorre l'intera storia del sodalizio cittadino e, in particolare, gli ultimi dieci anni di attività. I precedenti sessanta anni sul pentagramma sono, infatti, stati "impaginati" in un a precedente pubblicazione.
Il libro che ricorda il 70° verrà presentato questa sera alle ore 18.30 nella sede della Collana "Galerate" - Nuovi Studi storici in via Mazzini. La pubblicazione, in effetti, fa parte dei tipi di questa Collana fondata nel 1986. All'interno del volume, presentato dal Sindaco di Gallarate Angelo Greco, sono state inserite molte fotografie, non poche anche a colori, e posti in giusta evidenza episodi legati all'attività musicale vera e propria e alla vita sociale e organizzativa del sodalizio arnatese.
Fiato... alle trombe per le tre selezioni: al coro principale, al coro Muisca et Ludus e a quello delle Voci Bianche.
Non manca il commosso ricordo di alcuni amici della Corale Arnetese, scomparsi nell'ultimo decennio. Fra questi il Commendator Mario Tonetti, quindi Santo Maffioletti, uno ei fondatori della Coarle Arnatese e Giuseppina Guidali, socia ad honorem e madrina del labaro sociale. 
Il poeta dialettale Pietro Tenconi, da par suo, ha voluto celebrare in versi il compleanno del gruppo musicale che ha sede in via Marco Polo, con una poesia, anch'essa inserita nel libro, dal titolo «Settant'anni pien da letizia/della sempar giuina Cural d'Arnaa», che si conclude con questa stimolante quartina: «A si d'Arnaa una bela realtà/ che fa unur a la nostra città,/ par i cent ann che in bel e chi/ tanti auguri da mai finì». Nel volume sono state allegate, autentici "gioielli" artistici, le copie di due pergamene a colori. Una scritta e decorata a mano da suor Renata Sala, delle Benedettine del S.S. Sacramento di Gallarate, donata alla Corale Arnatese in occasione del concerto presentato a Tempio Pausania lo scorso anno. L'altra è la riproduzione di un quadro che raffigura simpaticamente la Corale Arnatese, realizzato e donato da Lidia Meroni, appassionate dell'arte dei fiori secchi pressati ed essiccati. Il quadro è stato ottenuto utilizzando esclusivamente erbe, foglie e fiori pressati ed essiccati. Pazientemente e meticolosamente scelti ed accostati, hanno preso corpo nell'originale immagine della Corale. Nell'ultima parte del libro, quasi un segno del destino al passaggio di consegne dal 70° al prossimo 75°, viene presentato il nuovo Maestro: Alessandro Di Stefano, subentrato a Francesco Miotti. Rimane a dirigerre i cori Voci Bianche, Musica et Ludus e il neonato coro Giovanile, l'esperta Monica Balabio. Rimangono anche Luca Orioli quale vicemaestro, affiancato dal giovane promettente Alberto Airoldi. E la consegna del libro del 70° segna anche l'ultimo atto della presidenza di Gino Sabattini. Con l'anno 2000 la massima carica della Corale Arnatese viene assunta da Marco Macchi, con Gianfranco Fratipietro alla vicepresidenza Roberto Scurati alla segreteria.
Le Voci Bianche della Corale Arnatese sul podio nazionale di Vittorio Veneto, La Prealpina 27 maggio 2000


Gallarate - (e.b.) Si è svolto, a Vittorio Veneto, il XXXVIII Concorso Nazionale di Canto Corale. nella categoria cori di bambini, il Coro Voci Bianche della Corale Arnatese si è classificato al secondo posto ex aequo. Nella cittadina trevigiana il successo è andato al coro bergamasco I Piccoli Musici di Casazza.
Comunque sia, è stato un piazzamento d'onore quello del gruppo arnatese, che ha diviso il secondo gradino del podio con il coro Contrà Camolli di Fontanafredda. Al terzo posto l'Aureliano di Roma. A dirigere i giovani interpreti della corale arnatese è stata la Maestra Monica Balabio, coadiuvata al pianoforte dal Alberto Airoldi. Insomma, un prestigioso e meritato riconoscimento per il coro Voci Bianche, per il notevole impegno profuso, ma anche per la stessa Balabio e per il collaboratore Maestro Giacomo Ciffo.
A Villa Ponti premio alla Vernocchi, domenica all’opera con "L’amico Fritz", La Prealpina del 23 settembre 1995

VARESE - “L’amico Fritz” di Pietro Mascagni va alla ricerca di una terza via, come dice Gherardo Ghirardini, tra l’opera verista dalla foggia inelegante e plebea, e quella di impianto storico romantico. Rappresenta, quindi, il punto di svolta per il musicista livornese, “un Mascagni primaverile e mansueto” come fu definito che, d’ora innanzi (siamo nel 1891), vorrà essere giudicato per la musica “ e nient’altro che per la musica” come lui stesso ebbe modo di esprimere più volte.
Il lavoro, ardito, affascinò Catalani, interessò Verdi (soprattutto musicalmente visto che il libretto gli sembrò “scemo”) e accese Mahler di ammirazione profonda nei confronti di Mascagni. Gli amici della Lirica “Francesco Tamagno” tornano alla carica con l’integrale di un’opera, quindi, che è tutta da amare nei suoi particolarismi, di scena domani alle ore 15 nella Sala Napoleonica di Villa Ponti in Varese. Il concerto, che vedrà la partecipazione di Lorena Campari nel ruolo di Suzel, Manuel Beltran Gil in Fritz, Patrizia Palermo nei panni di Beppe e Giuseppe Altomare nel ruolo di David, sarà anche l’occasione per consegnare al soprano Wilma Vernocchi la tradizionale statuetta del Premio “Città di Varese” giunto alla sua dodicesima edizione. Da non dimenticare la Corale Arnatese diretta da Monica Balabio e i Maestri Fulvio Bottega al pianoforte e Massimo Barbierato al violino, colonne portanti di una rappresentazione che, nei desideri del gruppo “Tamagno”, vuole essere il più possibile viva e accattivante.
Due parole, comunque, anche per quanto riguarda Wilma Vernocchi, soprano del Teatro Alla Scala di Milano per ben quindici anni e grande interprete in  “Madama Butterfly”, “Boheme”, “Elisir d’amore”. Diretta da Gavazzeni, Arena, Patanè, Abbado e da illustri registi quali Strehler e Bolognini, la Vernocchi non ha mai snobbato l’opera contemporanea avvicinando lavori di Hindemith e Maderna. Docente di master-classes nelle Università delle Arti di Nagoya, Tokio e presso l’opera di Pechino, ha più volte collaborato con la Rai italiana.
La presentazione della manifestazione è affidata, come di consuetudine, a Almo Alberto Montarese.
Sabattini presidente della Arnatese - Cambio di guardia sul podio della Corale, La Prealpina 12 aprile 1994

(e.b.) - Rinnovo delle cariche sociali alla Corale Arnatese, assiciazione culturale che si avvia verso settantesimo anno di fondazione. Alla presidenza è stato confermato Gino Sabattini, vicepresidente Mauro Mialni mentre alla segrateria è stata designara Rossella Farioli. Una conferma ed un passaggio di consegne: quelle relative alla direzione musicale. Avvicendamento che spiega lo stesso presidente Sabattini: «Oltre al rinnovo delle cariche sociali, nell'ultima assemblea abbiamo inteso fare anche il classico punto della situazione in merito all'indirizzo musicale del coro voci bianche e, soprattutto, di quello maggiore. Non è stato facile arrivare alla definizione, nel senso che non sono mancati i confronti, anche vibranti. Tutto, comunque , con specifiche finalità costruttive. Abbiamo, alla fine, deciso di continuare nel repertorio principalmente lirico, lasciando ampi spazi da identificare con brani musicali richiedenti la nostra impostazione vocale.
Proprio a seguito di ciò - precisa Sabattini - abiamo rinnovato la direzione musicale. Il maestro Francesco Miotti è subentrato a Pierino Colombo, cui abbiamo rivolto un il nostro più sentito ringraziamento per la preziosa opera svolta e per il dono, che ha trasmesso, delle sue non comuni doti musicali ». Al nuovo maestro, Francesco Miotti , il non facile compito di raccogliere i frutti di quanto seminato, con pazienza e impegno, dai predecessori.
«Anche se inizialmente la nostra attività concertistica dovrà subire un rallentamento, necessario per l'affiatamento con il nuovo maestro - spiega Sabattini - ciò non significa che verrà dilazionato l'impegno. Anzi, a tal proposito , invito nuove voci bianche a entrare a far parte della Corale Arnatese. Un messaggio che, mi auguro, possa essere recepito e trovare spiccata adesione».
Le altre cariche sociali sono state così distribuite: Luigi Scurati e Aldo Foglia consiglieri addetti agli spartiti e consulenza musicale. I consiglieri sono: Paola Borsani, Francesca D'Alba, Rita Di Somma, Italo Dal Madico, Cristina Scurati, Gaetano Varisco. Nell'ambito dei revisori dei conti, presidente è Roberto Scurati, il segratario Davide Brusa e il cassiere Mario Guidali.
Tanti auguri in do maggiore, La Prealpina 13 novembre 1993

Un concerto vocale chiuderà domenica 14 a Gallarate i festeggiamenti del 65°anniversario di fondazione della Corale Arnatese, ed offrirà agli appassionati del canto corale un'occasione singolare dove comparirà di tutto un po', ma ben dosato da sobrietà e buon gusto. Canti della montagna cori popolari e folcloristici, brani classici ed operistici saranno eseguiti in tre momenti, ciascuno contraddistinto da un gruppo corale profondamente differente dal precedente. L'esordio sarà affidato agli ospiti elvetici : la corale di Tsserete diretta da Patrizia Molina che eseguirà brani tratti dalla tradizione popolare e canti di montagna. Affiliata alla Associazione Costumi Ticinesi, con la quale ha partecipato a numerosa manifestazioni folcloristiche, la corale di Tesserete si presenta al pubblico abbigliata in costume festivo tipico della Valcolla risalente al tardo '700. Dopo i classici Cauriol, Bepi De Marzi ,ecco il debutto delle voci bianche della Corale Arnatese, guidate da Monica Balabio, Neo direttrice formatasi al corso per direttori di coro organizzato dall'USCI, offrirà al pubblico uno spettacolo di grande freschezza e grazia. Le voci armoniose dei bambini eseguiranno canti popolari italiani e alcuni tratti dal vastissimo ed affascinante repertorio del canto negro. Infine sarà la volta della festeggiata Corale Arnatese, un gruppo nato inizialmente per il canto liturgico e poi in breve divenuto ottimo esecutore di brani lirici, di cui darà un assaggio proprio in occasione di questo concerto. Composta da una cinquantina di elementi diretti dal maestro Pierino Colombo, coadiuvato da Sivia Del Turco, Chiara Luoni e Luca Segalla, la Corale Arnatese ha conquistato il primo premio della Regione Lombardia alla rassegna dei cori di Quartiano. I barni scelti per questo concerto spaziano da Mozart a Giuseppe Verdi ("La Traviata", "Don Carlos"), a Giacomo Puccini ("La Tosca"), a Brahms, e saranno eseguiti strumentalmente da Silvia Del Turco e Chiara Luoni al pianoforte con il contributo del tenore Mario Nello Milan e dal soprano Paola Borsani. La serata, organizzata dalla Corale Arnatese con il patrocinio dell'amministrazione comunale e dell'USCI, si terrà al centro parrocchiale di via XXII Marzo ad Arnate, alle 14.45 con ingresso libero.
Applauditissima l'esibizione della Corale Arnatese, La Prealpina del 15 giugno 1993


Un pubblico entusiasta "sfoglia" le pagine immortali della musica. MARNATE (ma.lu.) - Una bella serata musicale, quale migliore modo di concludere l'anno scolastico. Sabato il teatro Tiglio ha così ospitato una manifestazione simpatica, piacevole, che ha offerto un affascinante tuffo nel mondo delle sette note ha permesso, nel frattempo, di premiare gli studenti marnatesi più meritevoli. Ad esibirsi, raccogliendo l'invito di due associazioni (Pentagramma e Arcobaleno) e dell'amministrazione comunale, è stata la Corale Arnatese che ha sfogliato le pagine immortali della musica. Un concerto che ha conquistato il piuttosto folto pubblico accorso al teatro Tiglio e che ha regalato brani fra i più vari, tutti di notevole impatto. An guidare la corale in questo incantevole viaggio era il maestro Pierino Colombo. I musicisti hanno così intrattenuto il pubblico con un ampio repertorio, attingendo dalle opere di Verdi, Ponchielli, Mascagni e Puccini e cimentandosi, nella seconda parte, sulle note dia autori come Mozart, Brahms, Gershwin ed Orff. Esibizioni puntualmente seguite da applausi entusiasti.